trasformare-il-pensiero-in-realta-appagante-gratificante
Trasformare il pensiero in una realtà sempre più appagante e gratificante

Un film di fantascienza un po’ datato, ma straordinariamente attuale, intitolato Il tunnel sotto il mondo, ha un’ambientazione immaginaria molto suggestiva. 

In questa pellicola del 1969, si racconta di un’intera comunità che vive inconsapevolmente in ostaggio di un gruppo di ricercatori pubblicitari.

Queste persone vivono lo stesso giorno all’infinito: un immaginario 32 luglio.

Solo il protagonista si rende conto dell’inganno, mentre tutti gli altri abitanti continuano a vivere la loro vita come se tutto fosse normale. 

Ancora una volta la fantascienza ha anticipato i tempi? 

Questa storia, anche se surreale, mi fa riflettere sulla dimensione fantascientifica della vita di molte persone, impegnate senza scampo a vivere sempre lo stesso giorno, sempre più pieni di stress. 

Quasi come criceti, corrono sempre più velocemente facendo girare ciascuno la propria ruota, magari coloratissima, ma che è pur sempre la loro prigione.

Allo stesso tempo, proprio la fantascienza ci può fornire uno spunto per liberarci da questo modo di vivere.

In fondo cosa è la fanta-scienza?

È l’unione tra la fantasia, cioè la capacità di creare visioni slegate dalla realtà del momento, e la scienza, cioè l’insieme delle leggi che spiegano la realtà.

La Dinamica Mentale ci da l’opportunità di unire questi due aspetti.

Infatti, grazie alle sue tecniche di rilassamento e visualizzazione creativa, possiamo immaginare visioni positive della nostra realtà e progettare, a livello mentale, la nostra crescita personale.

Inoltre, grazie alle preziose intuizioni che scatuirscono lungo il percorso, comprendiamo come uscire dalla routine, riconquistare la gioia di vivere e migliorare la nostra relazione con noi stessi e le altre persone.

Ciò significa cominciare a vivere la nostra esistenza in modo sempre più appagante e gratificante. 

Questo perché le immagini, appropriatamente gestite, seguiranno la traiettoria della nostra volontà e si concretizzeranno nella realtà.

Si tratta di un meccanismo conosciuto già dalle più antiche culture orientali, ed è uno dei principi fondamentali della moderna fisica quantistica. 

Naturalmente, sta a noi decidere di far decollare le nostre visioni, di trasformarle prima in obiettivi, poi in progetti ed infine automotivarci a realizzarli.

Sarà meraviglioso ritrovare quella magia della vita della quale spesso dimentichiamo l’esistenza mentre rimaniamo isolati, pieni di paure ed imprigionati in pensieri limitanti.

Così, impareremo ad uscire dalla nostra zona di comfort e non accetteremo più di vivere all’infinito lo stesso giorno: un immaginario 32 luglio. 

Per riprendere a vivere magicamente, e far tornare a far volare la nostra vita, auguro di cuore a tutti di godere un meraviglioso e ricaricante agosto con le parole di Rita Levi Montalcini:

È meglio aggiungere vita ai giorni, anziché giorni alla vita.

Rita Levi Montalcini

Un abbraccio blu a tutti voi

ma-non-le-vedi-nel-cielo-quelle-macchie-di-blu-menteamica
Non vedete nel cielo quelle macchie di blu?

A Luglio, la natura ci regala da sempre la fioritura più bella e i raccolti più abbondanti.

Inoltre, Luglio è il mese più favorevole all’osservazione di numerosi campi stellari nel cielo notturno, in particolare della Via Lattea, che in questo periodo appare eccezionalmente luminosa.

L’indole così generosa di questo mese, ha ispirato artisti di ogni epoca.

Tra questi, i Fratelli Limbourg, autori di alcune miniature fra le più celebri al mondo, come la splendida immagine della nostra copertina di questo mese.

Luglio, 22,5 x13,6 cm, attribuita ai Fratelli Limbourg, 1402- 1416, Chantilly, Museo Condé

Le miniature dei Fratelli Limbourg sono considerate autentici capolavori di arte fiamminga, e decorano i preziosissimi libri d’ore di epoca gotica.

I libri d’ore accompagnavano la preghiera personale quotidiana dei fedeli appartenenti alle famiglie più nobili.

Erano realizzati da abilissimi tipografi secondo le indicazioni del cliente, e decorati dagli artisti più quotati.

Per secoli, sono stati il segno distintivo del rango della famiglia del possessore e, anche dopo la diffusione della stampa, hanno rappresentato l’espressione di un profondo amore per l’arte.

Forse, anche noi oggi avremmo bisogno di custodire nella nostra libreria un nostro personale libro d’ore

Ci ricorderebbe l’importanza di dedicarci un po’ di tempo ogni giorno per meditare, e manterrebbe sempre vivo il desiderio di coltivare l’amore per l’arte in tutte le sue forme.

Tra queste, l’arte per eccellenza è amare noi stessi, e come conseguenza, gli altri che sono il nostro specchio più sincero.

Invece, ci accade sempre più spesso di considerare le persone intorno a noi come nemici, probabili untori di terribili malattie, responsabili del nostro malessere.

Così, per difenderci, manteniamo una distanza ogni giorno maggiore fino a trasformarla in un muro a volte invalicabile.

Ma così facendo, diventando ogni giorno individui sempre più soli e spaventati, stiamo perdendo il contatto con noi stessi e con i meravigliosi misteri della nostra vita.

Chi conosce la Dinamica Mentale, forse può ritenersi fortunato, perchè si rende conto che 

Sotto una montagna di paure e di ambizioni c’è nascosto qualcosa che non muore. Se cercate in ogni sguardo, dietro un muro di cartone, troverete tanta luce e tanto amore. Il mondo ormai sta cambiando e cambierà di più. Ma non vedete nel cielo quelle macchie di blu?

È la pioggia che va, Mogol, 1966

Un abbraccio blu a tutti voi

Pane-amore-fantasia-un-programma-di-sviluppo-mondiale-menteamica
Pane, amore e fantasia, un programma di sviluppo mondiale?

Cari lettori,

la copertina del numero di giugno di Mente Amica ci ricorda che questo è il mese in cui per tradizione si miete il grano.

Nella mitologia greca, una corona di spighe di grano cinge la fronte di Demetra, dea della fertilità e protettrice del raccolto. 

Per gli antichi rappresentava l’amore disinteressato, la generosità, l’abbondanza, il nutrimento e la fonte della vita.

Oggi come allora, il grano è coltivato in quasi tutto il pianeta per la ricchezza contenuta nelle sue spighe, dalle quali si ricava un cibo prezioso: il pane

Solo a pronunciare la parola pane, mi viene subito in mente la fragranza del pane cotto al forno a legna, che ho ancora la fortuna di avere sulla mia tavola.

Le maggiori necessità del mondo

Ma la parola pane mi fa anche pensare quel film in bianco e nero, Pane, amore e fantasia, uno dei più grandi successi di sempre del cinema italiano.

Credo che oggi, il suo titolo potrebbe dare vita ad un nuovo programma di sviluppo mondiale.

Ne sono profondamente convinto perché, se la necessità di pane per il mondo intero è evidente, c’è anche un assoluto bisogno di amore e fantasia.

Infatti, da una parte non possiamo immaginare un mondo senza amore: è la fonte della vita, il principio fondamentale delle relazioni umane, ed è cantato dai poeti di sempre come il motore dell’intero universo.

Dall’altra, la fantasia è la facoltà dell’uomo di creare con la mente. 

Deriva dall’immaginazione, quell’esperienza interiore dalla quale nasce ogni pensiero, ogni gesto, ogni opera umana, bella o pessima che sia. 

La forza dell’immaginazione

Dall’immaginazione ha origine ogni elemento che ci circonda, ed è l’immaginazione che determina la qualità della nostra stessa vita.

L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo, stimola il progresso, fa nascere l’evoluzione

Albert Einstein

Queste parole mi fanno pensare all’importante ed originale Programma Permanente dell’Accademia Europea CRS-IDEA, un lavoro svolto nell’area del miglioramento delle risorse umane.

Questo programma, grazie a specifiche tecniche pedagogiche, è finalizzato a stimolare le persone ad utilizzare con maggiore padronanza della propria immaginazione

È unico nel suo genere e comporta un ideale rispetto di se stessi, degli altri e di tutta la natura.

Costruire bambini forti

Se avessi il potere di legiferare, riscriverei i programmi per promuovere una formazione all’uso profittevole dell’immaginazione sin dall’asilo, perchè fra quei piccoli banchi c’è il futuro della nostra società.

Obbligherei gli insegnanti e gli educatori ad allenare i nostri bambini a utilizzare appieno l’immaginazione.

Allo stesso modo, imporrei ai direttori sanitari di mettere in bella vista nei reparti di neonatologia, un messaggio che ricordi alle mamme il loro ruolo fondamentale nella creazione di una società più sana:

È più facile costruire bambini forti che riparare uomini distrutti

Frederick Douglass

Metti in ordine la tua stanza

Mi ricordo diversi episodi nei quali, come istruttore del Progetto Permanente e di Dinamica Mentale, ho avuto il privilegio di avere in sala degli allievi giovani e rampanti.

Molti di loro desideravano conoscere una formula magica per far funzionare meglio il mondo.

Quando gli chiedevo: “Chi mette in ordine la tua stanza?” solitamente rispondevano “La mia mamma”, meravigliati da una domanda apparentemente inutile per un tema così importante come le sorti del mondo

A loro, semplicemente dicevo: “Se vuoi veramente cambiare il mondo, inizia a mettere in ordine i tuoi spazi“.

Persone migliori per un mondo migliore

L’Accademia Europea è un’associazione apolitica ed aconfessionale che non propone grandi programmi sociali.

Opera seguendo il principio che, se vogliamo un mondo migliore, l’unica possibilità che ciò avvenga è che ognuno di noi si impegni a diventare una persona migliore.

Infatti, come come ogni chicco di grano partecipa alla realizzazione di una farina di qualità, ogni persona, migliorando la qualità della propria vita, migliora la qualità della vita dell’intera umanità.