Come la Dinamica Mentale mi sta aiutando a vivere più serenamente la pandemia

Anche se la mia esperienza con la Dinamica Mentale è relativamente breve, in questo periodo così difficile a livello globale, ho sperimentato in prima persona quanto le tecniche di rilassamento e visualizzazione creativa possano essere d’aiuto a superare molte criticità.

La mia testimonianza è quella di una donna sicuramente fortunata, perché sia io che la mia famiglia continuiamo a godere di buona salute, e la mia attività lavorativa principale non ha subito pesanti contraccolpi. 

Però, nonostante questo, specialmente all’inizio della pandemia, non riuscivo ad essere serena e felice perché gli altri intorno a me non lo erano.

Infatti, come secondo lavoro faccio la guida turistica e l’arresto improvviso di tutto il settore mi ha fatto sentire quasi in lutto per le centinaia di colleghi profondamente colpiti, e preoccupata per le incognite sul futuro. 

Inoltre, il nostro negozio di famiglia ha subìto tutte le pesanti limitazioni imposte dai vari provvedimenti. Questo ha seriamente disorientato mia sorella, che lo gestisce in prima persona, e ha creato in me ulteriori preoccupazioni che nei primi tempi non riuscivo a gestire.

Invece, da quando ho conosciuto ed ho cominciato ad applicare le tecniche di Dinamica Mentale, ho scoperto che la mia reazione personale agli eventi “fa la differenza” e che cambiare il mio punto di vista sulle cose non solo è possibile, ma è anche molto utile. 

Ho anche compreso che le visualizzazioni mentali possono aiutare concretamente, e il nostro subconscio va consultato ed ascoltato per il nostro bene.

Tutto questo mi ha aiutato ad affrontare gli ultimi mesi in modo sicuramente più consapevole e determinato.

Gli incontri online con chi, come me, utilizza questo metodo, sono stati di grande aiuto perché mi hanno fatto sentire vicina a persone care, positive, costruttive. Da loro ho potuto continuare a ricevere incoraggiamento e spunti illuminanti da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni.

Con tutto il rispetto per la sofferenza di molte altre persone, posso dire che, grazie alla Dinamica Mentale il mio 2020 è stato un anno entusiasmante, perché ho imparato davvero che “vedere il bicchiere mezzo pieno” aiuta la mente a sviluppare idee e soluzioni, mantiene alto lo spirito e, ne sono convinta, rafforza il sistema immunitario.

Così, superato lo shock e il disorientamento iniziale, dovuto alle pesanti limitazioni e alle continue notizie nefaste, ho affrontato la situazione esercitandomi a guardare ogni difficoltà da una prospettiva diversa, più positiva e pro-positiva.

In questo modo sono riuscita a sostenere anche mia mamma di 76 anni e soprattutto mia sorella che iniziava seriamente a vacillare. 

Le sono stata vicino perché comprendesse fino in fondo quale fosse il suo reale valore, e quanto fosse comunque apprezzata dalla sua clientela anche in questo brutto momento. Quando ha ritrovato la sua autostima e si è resa conto di potercela fare, ha ripreso a credere in sé stessa e le nuove azioni messe in campo hanno cominciato a funzionare. 

Ma la cosa più importante, che mi ha regalato una gioia enorme, è che il nostro rapporto tra sorelle è rinato, con una collaborazione e una complicità che non ricordavo più dai tempi dell’infanzia.

Certo, all’inizio ho dovuto impegnarmi a focalizzare i miei pensieri sulla positività, ma poi l’energia che si sprigiona, le idee e soluzioni che nascono e la vicinanza umana che “fiorisce” mi hanno ampiamente ripagata, nutrendomi nel profondo.

E’ proprio vero il motto di Marcello Bonazzola: “Se tu stai bene, io sto bene”!

Print Friendly, PDF & Email