tecniche-rilassamento-operatori-salute-mente-amica
Tecniche di rilassamento ed autoefficacia per il benessere degli operatori della salute

Parte a Varese l’iniziativa per sostenere il benessere del personale sanitario.

Il primo evento dal titolo “Tecniche di rilassamento ed autoefficacia per il benessere degli operatori della salute”, promosso dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche in collaborazione con Accademia Europea C.R.S.-I.D.E.A., si terrà nei giorni 8, 15, 22 e 29 maggio 2021.

Il corso prevede l’utilizzo delle tecniche di Dinamica del Benessere attraverso un addestramento pratico di 7 ore e tre momenti di retraining a distanza di 7, 14 e 21 giorni, per monitorare e rinforzare le tecniche apprese.

Docente del corso

Dott.ssa Elena Colzani – Infermiera.

  • Professore a Contratto fino all’Anno Accademico 2019-2020 di Scienze Infermieristiche presso Corso di Laurea in Infermieristica-Università degli Studi di Milano.
  • Socio professionista dell’Accademia Europea C.R.S.-I.D.E.A.
  • Componente del Consiglio Direttivo e della Commissione Formazione dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di  Varese. 

Premessa 

L’emergenza attuale vede il personale sanitario, e in particolare gli infermieri, impegnato nell’assistenza alle persone affette da SARS-CoV-2, con un livello di esposizione costante e prolungato, gravato dalla durata della pandemia.

L’improvvisa riorganizzazione delle pratiche lavorative e l’impatto emotivo del gran numero di vittime sembrano avere molte conseguenze sul benessere degli operatori sanitari, come per esempio aumento dello stress percepito, ansia, disturbi del sonno, senso di bassa autoefficacia e di inadeguatezza a far fronte alla situazione.

(Bassi et al., 2020; Barello et al., 2020; Benfante et al., 2020; Carmassi et al., 2020; Chidiebere et al., 2020; Giusti et al., 2020; Gorini et al., 2020; Lasalvia et al., 2020; Preti et al., 2020; Vitale et al., 2020; Arcadi et al., 2021; De Leo et al., 2021; Di Tella et al., 2021; Hummel et al., 2021; Simonetti et al., 2021)

Finalità del corso

La finalità di questo corso è quella di mantenere e recuperare benessere alleviando lo stress psico-fisico degli operatori della salute in questo particolare momento, impegnativo per tutti, perché il benessere di chi cura si riflette ed influenza  la relazione, i gesti di cura e la soddisfazione reciproca.

Un corpo in grado di rilassarsi e recuperare  energie,  una mente  stabile  e  serena, uno spirito compassionevole e gentile migliorano  il benessere dei professionisti sanitari e anche delle persone assistite, favorendo una relazione efficace, gesti di cura densi di consapevolezza, benevolenza, e soddisfazione reciproca.

La letteratura, pur riconoscendo il carattere elusivo di questi concetti per la difficoltà di trovare definizioni precise alla gentilezza, alla compassione, alla benevolenza, all’empatia,  sottolinea che sono caratteristiche di facile  riconoscimento, soprattutto se si fa riferimento al vissuto dei pazienti.

(Berry et al, 2017; Curry et al., 2018; Lee et al., 2018;  Sitzan e Watson, 2019; Conversano et al., 2020; Amendola e Pallassini, 2020; Dossey, 2021; Wei et al., 2020)

Riferimenti bibliografici

Amendola G, Pallassini M., (2020) Il potere della gentilezza. Rivista L’Infermiere n.5. [Online] Disponibile da: https://www.infermiereonline.org/2020/11/20/il-potere-della-gentilezza/ 

Arcadi P., Simonetti V., Ambrosca R., Cicolini G., Simeone S., Pucciarelli G., Alvaro R., Vellone E., Durante A. (2021). Nursing during the COVID-19 outbreak: A phenomenological study. J Nurs Manag. ; 9.  doi: 10.1111/jonm.13249. Online ahead of print.

Barello S., Falcó-Pegueroles A., Rosa D., Tolotti A., Graffigna G., Bonetti L. (2020). The psychosocial impact of flu influenza pandemics on healthcare workers and lessons learnt for the COVID-19 emergency: a rapid review. Int J Public Health.; 65(7):1205-1216. doi: 10.1007/s00038-020-01463-7. 

Bassi M., Negri L., Delle Fave A., Accardi R. (2020). The relationship between post-traumatic stress and positive mental health symptoms among health workers during COVID-19 pandemic in Lombardy, Italy. J Affect Disord.; 280(PtB):1-6. doi: 10.1016/j.jad.2020.11.065.

Benfante A., Di Tella M., Romeo A., Castelli L. (2020). Traumatic Stress in Healthcare Workers During COVID-19 Pandemic: A Review of the Immediate Impact. Front Psychol.; 23;11:569935. doi: 10.3389/fpsyg.2020.569935. eCollection 2020.

Berry LL, Danaher TS, Chapman RA, Awdish RLA. (2017) Role of Kindness in Cancer Care. Journal of Oncology Practice. 13(11):744-750.  doi: 10.1200 / JOP.2017.026195.

Carmassi C., Foghi C., Dell’Oste V., Cordone A., Bertelloni C.A., Bui E., Dell’Osso L. (2020).  PTSD symptoms in healthcare workers facing the three coronavirus outbreaks: What can we expect after the COVID-19 pandemic. Psychiatry Res.; 292:113312. doi: 10.1016/j.psychres.2020.113312.

Chidiebere O., Tibaldi L., La Torre G. (2020). The impact of COVID-19 pandemic on mental health of Nurses. Clin Ter.; 171(5):e399-e400. doi: 10.7417/CT.2020.2247.

Conversano C., Ciacchini R., Orrù G., Di Giuseppe M., Gemignani A., Poli A. (2020). Mindfulness, Compassion, and Self-Compassion Among Health Care Professionals: What’s New? A Systematic Review. Front Psychol.;11:1683.  doi: 10.3389/fpsyg.2020.01683. eCollection 2020.

Curry O.S., Lee A.R., Van Lissa C.J., Zlotowitz S., McAlaney J., Whitehouse H. (2018) Happy to help? A systematic review and meta-analysis of the effects of performing acts of kindness on the well-being of the actor. Journal of Experimental Social Psychology. 76:320–329. [online]. Disponibile da:https://doi.org/10.1016/j.jesp.2018.02.014

De Leo A., Cianci E., Mastore P., Gozzoli C. (2021). Protective and Risk Factors of Italian Healthcare Professionals during the COVID-19 Pandemic Outbreak: A Qualitative Study. Int J Environ Res Public Health.; 18(2):453. doi:10.3390/ijerph18020453.

Di Tella M., Benfante A., Castelli L., Romeo A. (2021). Anxiety, depression, and posttraumatic stress in nurses during the COVID-19 outbreak. Intensive Crit Care Nurs.; 3:103014. doi: 10.1016/j.iccn.2021.103014.  Online ahead of print.

Di Tella M., Romeo A., Benfante A., Castelli L. (2020). Mental health of healthcare workers during the COVID-19 pandemic in Italy. J Eval Clin Pract.; 26(6):1583-1587. doi: 10.1111/jep.13444. 

Dossey L. (2021). Generosity and kindness in our pandemic era. Editoriale: Explore (New York, N.Y.); 17(2):101-102
DOI: 
10.1016/j.explore.2020.12.008

Giusti E.M., Pedroli E., D’Aniello G.E., Stramba Badiale C., Pietrabissa G., Manna C., Stramba Badiale M., Riva G., Castelnuovo G., Molinari E. (2020). The Psychological Impact of the COVID-19 Outbreak on Health Professionals: A  Cross-Sectional Study. Front Psychol.; 11:1684. doi: 10.3389/fpsyg.2020.01684. eCollection 2020.

Gorini A., Fiabane E., Sommaruga M., Barbieri S., Sottotetti F., La Rovere M.T., Tremoli E., Gabanelli P. (2020). Mental health and risk perception among Italian healthcare workers during the second month of the Covid-19 pandemic. Arch Psychiatr Nurs.; 34(6):537-544. doi: 10.1016/j.apnu.2020.10.007. 

Hummel S., Oetjen N., Du J., Posenato E., Resende de Almeida R.M., Losada R., Ribeiro O., Frisardi V., Hopper L., Rashid A., Nasser H., König A., Rudofsky G., Weidt S., Zafar A., Gronewold N., Mayer G., Schultz J.H. (2021). Mental Health Among Medical Professionals During the COVID-19 Pandemic in Eight European Countries: Cross-sectional Survey Study. J Med Internet Res.; 23(1):e24983. doi: 10.2196/24983.

Lasalvia A., Bonetto C., Porru S., Carta A., Tardivo S., Bovo C., Ruggeri M., Amaddeo F. (2020).  Psychological impact of COVID-19 pandemic on healthcare workers in a highly burdened area of north-east Italy. Epidemiol Psychiatr Sci.; 17;30:e1. doi: 10.1017/S2045796020001158.

Lee D.J., Kulubya E., Goldin P., Goodarzi A., Girgis F. (2018). Review of the Neural Oscillations Underlying Meditation. Front Neurosci.; 12:178. doi: 10.3389/fnins.2018.00178.

Preti E., Di Mattei V., Perego G., Ferrari F., Mazzetti M., Taranto P., Di Pierro R., Madeddu F., Calati R. (2020). The Psychological Impact of Epidemic and Pandemic Outbreaks on Healthcare Workers: Rapid Review of the Evidence. Curr Psychiatry Rep.; 22(8):43. doi: 10.1007/s11920-020-01166-z.

Simonetti V., Durante A., Ambrosca R., Arcadi P., Graziano G.,  Pucciarelli G., Simeone S., Vellone E., Alvaro R., Cicolini G. (2021).  Anxiety, sleep disorders and self-efficacy among nurses during COVID-19 pandemic: A large cross-sectional study.  J Clin Nurs.; 3.  doi: 10.1111/jocn.15685. Online ahead of print.

Sitzan e Watson. (2019). Scienza del caring e pratica consapevole-Applicare la teoria dello Human caring di Jean Watson. Milano: Casa Editrice Ambrosiana

Vitale E., Mea R., Di Dio F., Canonico A., Galatola V. (2020). Anxiety, Insomnia and Body Mass Index scores in Italian nurses engaged in the care of COVID-19 patients. Endocr Metab Immune Disord Drug Targets.; 16. doi: 10.2174/1871530320666201016150033. Online ahead of print.

Wei H., Hardin S.R., Watson J. (2020) A unitary caring science resilience-building model: Unifying the human caring  theory and research-informed psychology and neuroscience evidence. Int J Nurs Sci.; 8(1):130-135. doi: 10.1016/j.ijnss.2020.11.003. 

Come la Dinamica Mentale mi sta aiutando a vivere più serenamente la pandemia

Anche se la mia esperienza con la Dinamica Mentale è relativamente breve, in questo periodo così difficile a livello globale, ho sperimentato in prima persona quanto le tecniche di rilassamento e visualizzazione creativa possano essere d’aiuto a superare molte criticità.

La mia testimonianza è quella di una donna sicuramente fortunata, perché sia io che la mia famiglia continuiamo a godere di buona salute, e la mia attività lavorativa principale non ha subito pesanti contraccolpi. 

Però, nonostante questo, specialmente all’inizio della pandemia, non riuscivo ad essere serena e felice perché gli altri intorno a me non lo erano.

Infatti, come secondo lavoro faccio la guida turistica e l’arresto improvviso di tutto il settore mi ha fatto sentire quasi in lutto per le centinaia di colleghi profondamente colpiti, e preoccupata per le incognite sul futuro. 

Inoltre, il nostro negozio di famiglia ha subìto tutte le pesanti limitazioni imposte dai vari provvedimenti. Questo ha seriamente disorientato mia sorella, che lo gestisce in prima persona, e ha creato in me ulteriori preoccupazioni che nei primi tempi non riuscivo a gestire.

Invece, da quando ho conosciuto ed ho cominciato ad applicare le tecniche di Dinamica Mentale, ho scoperto che la mia reazione personale agli eventi “fa la differenza” e che cambiare il mio punto di vista sulle cose non solo è possibile, ma è anche molto utile. 

Ho anche compreso che le visualizzazioni mentali possono aiutare concretamente, e il nostro subconscio va consultato ed ascoltato per il nostro bene.

Tutto questo mi ha aiutato ad affrontare gli ultimi mesi in modo sicuramente più consapevole e determinato.

Gli incontri online con chi, come me, utilizza questo metodo, sono stati di grande aiuto perché mi hanno fatto sentire vicina a persone care, positive, costruttive. Da loro ho potuto continuare a ricevere incoraggiamento e spunti illuminanti da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni.

Con tutto il rispetto per la sofferenza di molte altre persone, posso dire che, grazie alla Dinamica Mentale il mio 2020 è stato un anno entusiasmante, perché ho imparato davvero che “vedere il bicchiere mezzo pieno” aiuta la mente a sviluppare idee e soluzioni, mantiene alto lo spirito e, ne sono convinta, rafforza il sistema immunitario.

Così, superato lo shock e il disorientamento iniziale, dovuto alle pesanti limitazioni e alle continue notizie nefaste, ho affrontato la situazione esercitandomi a guardare ogni difficoltà da una prospettiva diversa, più positiva e pro-positiva.

In questo modo sono riuscita a sostenere anche mia mamma di 76 anni e soprattutto mia sorella che iniziava seriamente a vacillare. 

Le sono stata vicino perché comprendesse fino in fondo quale fosse il suo reale valore, e quanto fosse comunque apprezzata dalla sua clientela anche in questo brutto momento. Quando ha ritrovato la sua autostima e si è resa conto di potercela fare, ha ripreso a credere in sé stessa e le nuove azioni messe in campo hanno cominciato a funzionare. 

Ma la cosa più importante, che mi ha regalato una gioia enorme, è che il nostro rapporto tra sorelle è rinato, con una collaborazione e una complicità che non ricordavo più dai tempi dell’infanzia.

Certo, all’inizio ho dovuto impegnarmi a focalizzare i miei pensieri sulla positività, ma poi l’energia che si sprigiona, le idee e soluzioni che nascono e la vicinanza umana che “fiorisce” mi hanno ampiamente ripagata, nutrendomi nel profondo.

E’ proprio vero il motto di Marcello Bonazzola: “Se tu stai bene, io sto bene”!

dinamica-mentale-strumento-consapevolezza
La Dinamica Mentale come strumento di consapevolezza

Il metodo della Dinamica Mentale è uno dei supporti, degli strumenti, che ho incontrato lungo il mio percorso. Per me è stato come il bastone del viandante, un viandante ormai incapace di trovare nuovi paesaggi di cui stupirsi durante lungo la strada. Un viandante che, che oramai stanco, inizia a dubitare dell’utilità e dell’assennatezza di continuare il proprio cammino. 

Il significato di consapevolezza

Mi sentivo perso in un bosco dal quale dubitavo esistesse una via d’uscita. Finché non ho trovato quel supporto che mi ha dato nuova forza ed il sostegno per andare ancora oltre. Come se una volontà di cui sono parte, mi spingesse ad andare avanti e a non lasciarmi sfuggire quel sentiero che era proprio lì vicino.

Credo che il fattore determinante sia stato la consapevolezza.

Il termine consapevolezza è così familiare che, come spesso accade, quasi non ci si sofferma a chiedersi il significato. Se proviamo a chiedere a persone diverse la propria definizione, otterremo risposte diverse, anche discordanti, a volte illuminanti. Sul dizionario, troviamo il seguente significato: “piena cognizione della cosa”.

Le parole sono magiche, e anche se pochissime persone ci pensano, esse sono in grado di trasportare immagini ed emozioni anche astratte, e dare forma a ciò che per definizione è immateriale come le idee ed i pensieri. Man mano che apprendiamo un linguaggio, il suono delle parole diventa familiare e scontato, spesso ignorando lo scrigno di significati che ogni parola contiene.

Per me, la consapevolezza è la capacità di ascoltare ed interpretare le cause e gli effetti delle proprie azioni e rispondere in modo adeguato ai cambiamenti. La consapevolezza di se stessi pertanto porta a comprendere il proprio stato d’animo, i propri bisogni interiori e compiere le azioni necessarie a soddisfarli evitando di generare stati latenti di insoddisfazione.

Comprendere i nostri bisogni

Tutti siamo in grado di comprendere il significato dei simboli luminosi che lampeggiano sul cruscotto della nostra autovettura e siamo in grado di intervenire per tempo e fare rifornimento o rabboccare l’olio prima che l’auto ci lasci in panne. 

Eppure, non siamo altrettanto bravi con noi stessi, non sappiamo leggere il nostro stato d’animo interiore e spesso non facciamo carburante perché abbiamo fretta di arrivare o, peggio ancora, copriamo col nastro adesivo la spia della riserva, come se non vederla più risolvesse il problema.

La consapevolezza ci aiuta ad interpretare la realtà esterna, che non è altro che la manifestazione di ciò che realizziamo con le nostre azioni e pensieri, e comprendere che ciò che otteniamo è quello che vogliamo. Prima di tutto, comprendere se siamo in grado di ascoltare i nostri bisogni.

Raggiungere l’equilibrio

La Dinamica Mentale ci porta a realizzare pienamente la preziosa consapevolezza dell’efficacia di uno scambio dinamico di sensazioni che dall’esterno procedono verso l’interno e viceversa. Grazie all’applicazione delle tecniche meditative possiamo scoprire le nostre potenzialità, rendendole sempre più in grado di agire sul mondo esterno ed ottenere i risultati desiderati. 

Normalmente, ciò che facciamo è lanciare una reazione dall’interno, sperando di modificare l’esterno, ottenendo scarsi risultati perché la nostra risposta è condizionata e non condizionante. 

La piena consapevolezza a mio avviso equivale al termine spesso abusato di “equilibrio interiore”. Uno stato che molti invocano ma che nessuno, prima di conoscere il metodo di Dinamica Mentale, era stato in grado di insegnarmi a raggiungere.

L’illusione della separazione

Proprio questo prendere consapevolezza di noi dall’esterno piuttosto che dall’interno, come dovrebbe essere naturale, ci porta a credere di essere le cose che possediamo, la nostra cultura, la nostra reputazione. 

Il nostro ego ci dà l’illusione che siamo quello che otteniamo, portandoci ad inseguire costantemente qualcosa che è fuori di noi: una meta, un obiettivo da raggiungere senza spesso trovare benefici una volta raggiunto. 

Tutto questo crea quella che viene definita “illusione della separazione” dell’ego. Il nostro ego ci porta a credere che noi siamo separati dagli altri, separati da ciò di cui abbiamo bisogno e soprattutto, separati da Dio, dalla nostra origine, ciò che ci ha creati o comunque vogliamo chiamarlo.

Modelli che ci danneggiano

Molta gente si chiede quale sia il suo scopo, e cerca di dare un senso alla propria vita. Tutti ci dicono cosa fare e vogliono che crediamo alle loro risposte. La nostra cultura ci impone di pensare che la felicità sia altrove, come una ricompensa da raggiungere attraverso sacrifici e sofferenza. 

Ripetendo questo schema anche nella vita di tutti giorni tendiamo a prefiggerci mete e ruoli che ci diano la misura di quello che siamo. Spesso seguiamo modelli che sono esterni a noi stessi e per questo, una volta raggiunti, ci deludono, non ci soddisfano o, ancora peggio, ci danneggiano.

mente-amica-restiamo-insieme
Restiamo insieme

Il periodo che stiamo vivendo sembra offrire, malgrado le difficoltà della situazione, tempo e occasioni per coltivare studi, ricerche, letture, hobby, riflessioni, ascolto di sé, meditazione. Sembra, dico, perché in realtà tutto fa pensare che pochi riescano sfruttare in questo modo la situazione.

E anche quei pochi scontano una propensione all’ansia e alla tensione che per molti diventa agitazione incontenibile, scontentezza profonda, malessere, tendenza al confronto, allo scontro, aggressività, permalosità, continua ricerca di qualcuno a cui dare la colpa di tutto, o almeno di qualcosa, e molto altro ancora.

“Le persone sembra siano diventate più cattive”, mi diceva giorni fa una mia amica, parrucchiera di professione. Le fanno eco i fatti di cronaca, le cattiverie gratuite e feroci dei social, le affermazioni fuori controllo dei politici che pure dovrebbero, in un frangente tanto grave, saper dimostrare equilibrio e serietà.

È come se, al di sotto delle più che comprensibili buone ragioni, prendesse forma un malessere più vasto, fatto di rimossi, pensieri, emozioni, stati d’animo trascurati, sommersi dalle corse, dalla fretta, dalla presuntuosa certezza di essere padroni della propria vita.

Anche per noi, dotati di tecniche di rilassamento tanto efficaci, può essere difficile cavalcare indenni le ondate di paura che il mondo circostante, anche deliberatamente, ci ha versato addosso e gestire timori, insicurezze, emozioni lasciati crescere indisturbati : rilassamenti affrettati, magari anche saltuari, veloci discese e risalite, tanto si stava mediamente bene.

Per i tempi difficili, oltre che per vivere bene il tempo felice, i vecchi coordinatori di una volta, per intenderci quelli refrattari agli “effetti speciali”, proponevano immancabilmente rilassamento, auto immagine, lente “pascolate” nella scena di natura e quell’attento ascolto non giudicante della propria interiorità che consente, negli anni, di individuare i nostri punti deboli, così da impostare salutari ed efficaci esperienze sintetiche.

Forse siamo ancora in tempo, visto che la pandemia non volge a rapida soluzione e sta impietosamente dimostrando la nostra fragilità, la vacuità di molte ambizioni, desideri, bisogni, insieme alla possibilità di nuove e profonde consapevolezze, di meravigliosi momenti di intimità non solo con i nostri cari, ma anche con noi stessi, non da imperiosi vincenti come andava di moda, e nemmeno da aggressivi perdenti, come accade spesso ora, ma da esseri sì incerti, vulnerabili, senza rassicuranti certezze, tuttavia capaci di stanare le nostre paure, riconoscerle e aprici ad un sereno contatto con noi stessi.

Le riunioni mensili, i corsi base rifrequentati, i corsi di approfondimento di Dinamica Mentale ci hanno aiutato per tutti questi anni a rimanere vigili e consapevoli, attivamente impegnati. Ora tutto questo non è possibile: possiamo solo cercare di starci vicini virtualmente, in rete, di tenere ripulito il nostro mondo interiore con una assidua frequentazione dei nostri livelli soggettivi, usando bene e continuativamente le tecniche mentali.

Possiamo anche comprendere che” il prato dell’amore”, anche nei nostri centri di studio e nell’Accademia, è una felice e bellissima utopia, da coltivare con quella determinazione che si fonda sulla costante, quotidiana pratica dell’incontro con se stessi, necessaria per tenere il più possibile pulito almeno il proprio mondo interiore.

Siamo in cammino, incompiuti. Nessuno di noi per fortuna è un prodotto finito, e conosciamo bene quelle brutte bestie che Marcello considerava le malattie dell’umanità, sempre in agguato e pronte a farci soffrire nei più diversi modi. Orgoglio, presunzione, perbenismo, e ignoranza, messa qui per ultima solo per precisare che non si tratta di un fenomeno culturale, ma della mancanza di consapevolezza e di conoscenza della complessità delle situazioni, della delicatezza dei sentimenti, della potenza delle emozioni inconsapevoli, della forza distruttiva dei pensieri, oggi troppo spesso alimentati dall’odio.

Mai come ora si avverte l’urgenza di una distribuzione di massa di tecniche di rilassamento, non solo per tenere sotto controllo lo stress, ma anche per tornare in contatto con noi stessi e stabilire rapporti più sinceri, rispettosi, attenti; per scoprire la bellezza e l’importanza di quanto la vita ci consente e poi si porta via così che altro possa illuminare le nostre giornate.

Oggi più che mai il Metodo di Dinamica Mentale Base appare unico, sorprendente, sempre attuale, efficace, praticabile, privo di controindicazioni, adeguato alla realtà odierna, completo nelle sue possibili applicazioni: metodo che ogni persona può sperimentare in modo autonomo ed autosufficiente, secondo le sue necessità e i suoi progetti, utilizzando le tecniche mentali come supporto autoeducativo.

La “pausa di riflessione” imposta dal Covid ci consente di comprendere meglio quanto sia prezioso questo “strumento” che abbiamo la fortuna di possedere, e quanto utile sia approfondirne gli aspetti, fondamentale diventarne sempre più esperti fruitori, così da accrescere la fiducia nella nostra mente e diminuire l’influenza del negativo che ci assale.

Questo ci rende anche più consapevoli dell’importanza dell’Accademia, della sua “portata sociale”, dell’ importanza della nostra presenza come soci, gambe e braccia necessarie alla realizzazione del Progetto Permanente di Psicocibernetica e benessere somatopsichico.

Se continueremo insieme questo cammino costruttivo e liberatorio con la costanza e l’umiltà necessarie, attenti e consapevoli, avremo sempre sufficienti risorse per riprenderci dai colpi della vita. Questo auguriamo, in questo difficile momento, a ciascuno di noi e all’Accademia.

Proprio con la nostra presenza costante e generosa anche l’Accademia può ritrovare la pienezza della sua fondamentale funzione di sostegno, così come è accaduto altre volte in passato, dimostrando una felice capacità di resilienza.

Grazia Cagnoni
con gli istruttori di Dinamica Mentale Base:
Fausta Ferrari, Paola Ferraro, Aldo Frandi,
Romina Mazzoleni, Mauro Sarti,
Giancarlo Tosetto, Gianluigi Tregnaghi.

programma-primo-semestre-2021-mente-amica
Presentato il programma formativo del primo semestre 2021 dell’Accademia Europea CRS IDEA

Il Consiglio Direttivo ha definito il programma del primo semestre del nuovo anno. Visti i tempi contingenti, le restrizioni che siamo chiamati a rispettare e l’impossibilità, alla data, di conoscere il momento in cui saremo in grado di tornare ad una certa normalità, tutte le sessioni saranno svolte in F.A.D. (formazione a distanza).

Abbiamo definito e programmato due percorsi specifici con finalità diverse.

Il primo riguarda, come richiesto da molti di voi nei questionari compilati, sei incontri di approfondimento delle tecniche di dinamica mentale per poter sfruttare al meglio questa preziosa cassetta degli attrezzi che possediamo e spesso sottoutilizziamo.

Per quanto riguarda la seconda proposta abbiamo pensato di riprendere la formazione, utilizzando la piattaforma zoom, inserendo temi che siano conciliabili con tale modalità e portino consapevolezza e sperimentazione personale.

Riteniamo che i corsi siano particolarmente importanti per aiutare le persone a progredire nel proprio percorso di sviluppo personale. Quando ci esprimiamo in prima persona e ci confrontiamo su argomenti specifici siamo in grado di consapevolizzare e riconoscere più chiaramente parti di noi a volte dimenticate e non manifeste.

Tutto il programma è completamente gratuito per chi è in regola con la quota associativa.

Dinamica Mentale Base

La psicologia del benessere nella società del malessere

Per maggiori informazioni clicca qui

Primo semestre 2021 – 6 incontri di Dinamica Mentale Base

Attiva-mente

Un percorso di quattro corsi online per diventare soggetti attivi e protagonisti della nostra vita, per conoscerci e riconoscerci in quattro ambiti che riguardano la nostra persona: memoria, comunicazione, valori e visione, scrittura.

Memodinamica

Utilizzando specifiche tecniche mentali possiamo aiutarci a memorizzare meglio e più a lungo le informazioni che ci servono.

23-24 febbraio 2021 – Memodinamica

DI.CO. – Dinamica della comunicazione

La comunicazione è alla base di ogni nostra relazione, in famiglia, con gli amici, sul lavoro, e determina i risultati che otteniamo.

8, 15, 22 febbraio 2021 – DI.CO. – Dinamica della comunicazione

Riscopri chi sei

La nostra vita è guidata da una bussola interiore che identifica la direzione verso la quale muoversi. A volte influenze esterne ci attirano su sentieri lontani dal nostro reale bisogno interiore.

6-7 marzo 2021 – Riscopri chi sei

grafodinamica-mente-amica
6, 13, 20, 27 aprile 2021 – Grafodinamica

Durata: quattro sessioni da due ore
Giorni: 6, 13, 20, 27 aprile 2021, ore 21.00 – 23.00
Istruttori: Greta Perobello e Alessandro Urasini

Partecipazione gratuita riservata ai soci di Accademia Europea CRS IDEA
Numero massimo di partecipanti: 12
Per informazioni e iscrizioni: meeting@dinamicamentale.com

Ogni persona è unica, ogni scrittura è unica. La scrittura cambia con l’individuo e registra tutte le variazioni psichiche che si verificano nel
corso della propria esistenza.

Grafodinamica unisce lo studio somatopsichico della scrittura con lo sviluppo personale e ci consente di conoscere veramente l’origine dei nostri
comportamenti, dei punti di forza e delle aree di miglioramento.

Contenuti

  • Principi base della grafologia
  • Gli elementi della scrittura
  • Io e l’ambiente
  • Parametri di misurazione
  • Il simbolismo spaziale
  • Io e gli altri
  • Misurazione e compilazione referto
  • La relazione
  • Immagine dell’Io
  • Gli accessori nella scrittura
  • La comunicazione

Verranno accettati i soci che si iscrivono per primi fino al raggiungimento del numero massimo di posti definiti per ogni singolo corso.

La conferma dell’iscrizione verrà inviata per mail.

L’iscrizione al corso prevede l’impegno a partecipare a tutte le sessioni previste


Programma completo del primo semestre 2021


in copertina: immagine dal web

riscopri-chi-sei-mente-amica
6-7 marzo 2021 – Riscopri chi sei

Durata: un week-end
Giorni: sabato 6 marzo ore 15:00-19:00, domenica 7 marzo ore 9:00–13:00
Istruttori: Greta Perobello e Mauro Sarti

Partecipazione gratuita riservata ai soci di Accademia Europea CRS IDEA
Numero massimo di partecipanti: 15
Per informazioni e iscrizioni: meeting@dinamicamentale.com

La nostra vita è guidata da una bussola interiore che identifica la direzione verso la quale muoversi. A volte l’ago di questa nostra bussola viene deviato da influenze esterne che ci attirano su sentieri lontani dal nostro reale bisogno interiore.

Il corso consente di riconoscere e consapevolizzare la propria visione della vita e definire il percorso che sentiamo essere più in sintonia con la nostra vera natura.

Contenuti

  • Ruoli personali
  • Valori personali
  • La propria mission in una frase
  • Verifica soggettiva
  • Esercitazioni con disegno creativo
  • Rielaborazione del disegno
  • Interpretazione del disegno
  • Il proprio percorso
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavori individuali

Verranno accettati i soci che si iscrivono per primi fino al raggiungimento del numero massimo di posti definiti per ogni singolo corso.

La conferma dell’iscrizione verrà inviata per mail.

L’iscrizione al corso prevede l’impegno a partecipare a tutte le sessioni previste.


Programma completo del primo semestre 2021


in copertina: immagine dal web

di-co-dinamiche-comunicazione-mente-amica
8, 15, 22 febbraio 2021 – DI.CO. – Dinamica della comunicazione

Durata: tre sessioni serali
Giorni: 8, 15, 22 febbraio – ore 20.30–23.00
Istruttore: Alessandro Urasini

Partecipazione gratuita riservata ai soci di Accademia Europea CRS IDEA
Numero massimo di partecipanti: 20
Per informazioni e iscrizioni: meeting@dinamicamentale.com

La comunicazione è alla base di ogni nostra relazione, in famiglia, con gli amici, sul lavoro, e determina i risultati che otteniamo.

Nel corso saranno approfonditi i principi base della comunicazione interpersonale e le conseguenze dirette della loro applicazione, consapevole o no.

Contenuti

  • Elementi della comunicazione
  • L’importanza del nome nella relazione
  • Ostacoli / filtri comunicativi
  • Primo principio della comunicazione
  • Linguaggio verbale
  • Linguaggio paraverbale
  • Linguaggio del corpo
  • Secondo e terzo principio della comunicazione
  • Esercitazioni individuali e di gruppo

Verranno accettati i soci che si iscrivono per primi fino al raggiungimento del numero massimo di posti definiti per ogni singolo corso.

La conferma dell’iscrizione verrà inviata per mail.

L’iscrizione al corso prevede l’impegno a partecipare a tutte le sessioni previste.


Programma completo del primo semestre 2021


In copertina: immagine dal web

memodinamica-mente-amica
23-24 gennaio 2021 – Memodinamica

Durata: un week-end
Giorni: sabato 23/1 ore 15:00-18.30, domenica 24/1 ore 9:00-12.30 e riunione serale successiva al corso ore 21–22.30
Istruttore: Mara Iurman

Partecipazione gratuita riservata ai soci di Accademia Europea CRS IDEA
Numero massimo di partecipanti: 15
Per informazioni e iscrizioni: meeting@dinamicamentale.com

In una società che ci richiede sempre più cose da ricordare e imparare ci scontriamo con una memoria personale che spesso mostra dei limiti
evidenti e ci crea delle difficoltà.

Utilizzando specifiche tecniche mentali possiamo aiutarci a memorizzare meglio e più a lungo le informazioni che ci servono.

Contenuti

  • Funzionamento mentale
  • Rilassamento psicofisico
  • Le 6 regole d’oro
  • Schermo della mente e associazioni mentali
  • Suoni fonetici
  • Chiavi memodinamiche
  • Tecnica dei loci
  • Numeri e date
  • Nomi e visi
  • Applicazioni pratiche

Verranno accettati i soci che si iscrivono per primi fino al raggiungimento del numero massimo di posti definiti per ogni singolo corso.

La conferma dell’iscrizione verrà inviata per mail.

L’iscrizione al corso prevede l’impegno a partecipare a tutte le sessioni previste.


Programma completo del primo semestre 2021


in copertina: immagine dal web